Book ¾ Dissipatio H Î Download

Ebook Dissipatio H

Book ¾ Dissipatio H Î Download ´ Ultimo romanzo di Morselli di pochi mesi precedente la sua tragica scomparsa Dissipatio HG dove HG sta per Humani Generis è anche il suo libro più personale e segreto l’unico dove uesto maestro del mimetismo ha scelto di porsi direttamente sulla scena E lo ha fatto in modo così illuminante ed emblematL’unico sopravvissuto è un prescelto o proprio lui il condannato Morselli ci fa attraversare con mirabile sottigliezza tutte le reazioni del sopravvissuto che vanno da una sinistra ironia e uasi euforia alla «superbia solipsistica» finché a poco a poco si fa strada in lui un’angoscia senza confini E mentre il delirio lievemente corrompe ogni residua certezza il protagonista si abbandona a cercare le improbabili tracce di un amico dimenticato unico ricordo di rapporto reale che gli resti della sua vita precedente C’è ualcosa di disperato e insieme di sereno in ueste pagine fra le più belle di tutto Morselli – e certo le sole in cui accetti di far trasparire la sua dura pena personale E c’è alla fine una grande immagine in cui convivono pacificati tutto e il contrario di tutto nelle strade deserte di Crisopoli Zurigo coperte ormai da uno strato leggero di terriccio crescono piantine selvatiche Nel Mercato dei Mercati spuntano ignari i ranuncoli e la cicoria E l’ultimo uomo che già era stato del tutto solitario fra gli uomini siede e aspett uesto vertice terminale sono ioSempre caro mi fu uest'ermorselli anche se o esattamente perché leggendolo ho fatto fatica a capire nell'ordine dove andare a nascondermi per non essere sopraffatta dalla claustrofobia dell'inevitabile come rimparare il respiro nonostante l'immedesimazione obbligatoria come conciliare i pareri di Cartesio e di Durkheim su di lui Cartesio M è un eretico Durkheim M è un eretico Certezze poche in ogni caso Una forse il reale avendo dalla sua la durata e la coerenza coerenza nel senso di uniformità e solidità si può permettere il lusso di essere irrazionale e inspiegabile Anche pazzesco se gli torna comodoContro uesta inspiegabilità non faccio tentativiNeanche a favore di ualche spiegabilità

Pdf ☆ ¼ Guido Morselli

Ultimo romanzo di Morselli di pochi mesi precedente la sua tragica scomparsa Dissipatio HG dove HG sta per Humani Generis è anche il suo libro più personale e segreto l’unico dove uesto maestro del mimetismo ha scelto di porsi direttamente sulla scena E lo ha fatto in modo così illuminante ed emblematico da far pensare a una confessione che valga da consapevole gesto di congedo Il protagonista di Dissipatio HG uomo lucidissimo ironico ipocondriaco e soprattutto ‘fobantropo’ attirato da un feroce solipsismo decide di annegarsi in uno strano laghetto in fondo a una caverna in montagna Ma all’ultimo momento cambia idea e torna indietro Il genere umano proprio in uel breve intervallo è scomparso volatilizzato Per il resto tutto è rimasto intatto Così paradossalmente l’umanità è ora rappresentata da un singolo che era sul punto di abbandonarla e che comunue non si sente adatto a rappresentare alcunché; neppure a tratti se stesso Comincia allora un appassionante monologo sullo sfondo della solitudine assoluta e di un silenzio rotto soltanto da uella notte era deciso io mi sarei ammazzato Perché Per il prevalere del negativo sul positivo Nel mio bilancio Una prevalenza del 70 per centoMa all’ultimo momento il protagonista desiste dal suo tentativo E uando torna a casa scopre che sono scomparsi tutti Evaporati Alla faccia degli industriali della diagnosi precoce E non solo nella sua città ma in tutto il mondo Le uniche voci umane sono uelle che ascolta al telefono l’Ora Esatta che ricordi e le segreterie telefoniche No non sono comicamente Alceste le Misanthrope sono a intervalli fobantropo ho paura dell’uomo come dei topi e delle zanzare per il danno e il fastidio di cui è produttore inesausto Adesso che ‘loro’ si fanno desiderare o cercare se non altro comincio forse a misurare la loro importanzaPer loro il protagonista scopre di provare anche comprensione e compassione Tutto il mondo giace nel male “Male” non in senso morale si capisce; il male morale comincia e finisce col moralismo il solo male è la sofferenza Il male li assediava da ogni parte a ogni istante in ogni loro atto e anche pensiero visto che l’attesa della sofferenza la paura è perfetta sofferenzaArriva la paura e inizia così la ricerca dei suoi simili mentre la natura giorno dopo giorno si riappropria degli spazi che gli erano stati tolti Splendida l’ambientazione in uesta Città dell’Oro Crisopoli dove crescono piantine selvatiche che trasformeranno il centro in campagna dove un uartiere porta il nome del primo a del protagonista dove nei letti ci sono ancora le impronte delle persone “dissipate” dove sulle strade le auto abbandonate diventano un riparo per animaliForse è tutto un sogno oppure una gigantesca allucinazione Magari un castigo un’ingiustizia un errore Oppure è la conseguenza del suo fallito tentativo di suicidio Oppure lui è morto e uanto descritto è uello che c’è dopo Oppure un ultimo gioco del rovescio di Morselli io sono vivo voi siete tutti morti Il libro mi ha sorpreso per le forti dosi di ironia Proseguo sulla scorta dei rituali graffiti Americans go home Finalmente Americans did go homeMentre lo leggevo mi chiedevo perché il protagonista non avesse più pensato al suicidio Una delle possibili risposte l’ho trovata a pagina 125

Guido Morselli ¼ Epub

Dissipatio H GUalche voce di animale o dal ronzio di macchine che continuano a funzionare Ed è un monologo che presto si trasforma in un dialogo con tutti i morti tenuto da un unico vivo che a momenti pensa di essere anch’egli morto Riaffiorano spezzoni di ricordi particolari sepolti riemergono come decisivi e mentre i pensieri si affollano l’anonimo protagonista cerca dappertutto un ualche altro sopravvissuto vaga fra luoghi odiati e amati fra le sue montagne e Crisopoli chiaramente Zurigo Tutto è uguale eppure tutto è per sempre trasformato Il mondo è ora popolato soltanto da «oggetti vicini e irraggiungibili noti e irriconoscibili sfigurati» Ma non è certo un mondo innaturale anzi il sopravvissuto è spesso sfiorato dal sospetto che proprio in uesta forma di sterminato magazzino e indifferente sepolcro esso raggiunga in certo modo la sua verità Rimane comunue il gigantesco interrogativo sul destino degli scomparsi Che l’umanità sia stata «angelicata in massa» O si tratti di una inaudita migrazione turistica collettiva O di una silenziosa apocalisse E E chi si immaginava di imbattersi in un capolavoro Avevo letto tante recensioni entusiaste ma ormai mi fido poco di tutti si grida al capolavoro facile Lo metto in borse mentre devo sbrigare delle commissioni con delle attese e comincio a leggerlo in piedi contro un muro Le prime venti pagine mi lasciano tiepida sarà la mascherina sarà che non sopporto più il genere umano maddai destino mi volevi comunicare ualcosa uando mi hai messo in mano Morselli sarà Poi la sera a letto lo riprendo in mano e non riesco più a mollarlo Io grido al capolavoro uando in un libro c'è tutto la vita la morte i sentimenti le passioni i pensieri ui ci aggiungiamo pure la distopia di cui non sono fan ma che avercene 'Ho paura dell'uomo come dei topi e delle zanzare per il danno e il fastidio di cui è produttore inesausto'Di me di me'L'attesa della sofferenza la paura è perfetta sofferenza'Potrei citare tutto il libro mi fermo perché dovete leggerlo sedervi con calma in una sera di inizio autunno aprire un rosso come si deve passare un paio d'ore con Morselli e forse riappacificarvi con il mondo o come è successo a me trovare solo nuove conferme